Tra lavoratori di pelle e bazar: Fes

Siamo giunti a Fes come ultima tappa del nostro viaggio in Marocco. Eravamo già stati a Marrakech, tra le dune del deserto, ad Ouzarazate, nella valle delle rose, tra le gole del Todra e anche a Chefchouen. Insomma ci sembrava di aver già visto molto, di aver esplorato alcune delle cose più belle che il Marocco ha da offrire, ma non eravamo certo pronti ad innamorarci di nuovo di questo paese e di una delle sue città imperiali.

Avendo percorso un lungo viaggio, abbiamo raggiunto Fes solo in tarda sera, così che prima di rifugiarci nel nostro Riad abbiamo avuto solo un brevissimo assaggio della città: un fantastico cous-cous in un ristorantino pieno di ragazzi super sorridenti. Il mattino seguente però ci siamo alzati presto, in tempo per vedere la città che lentamente si popolava e riempiva le sue vie delle tipiche bancarelle del souk.

Città antica e città nuova

Fes è divisa in due: la parte più nuova, edificata nel XIII secolo ed ospita tra le altre cose il palazzo reale, e la parte più antica, composta da viuzze, bancherelle dei bazar, le tannerie, le scuole coraniche, il palazzo del visir, ecc ed è stata nominata DALL’UNESCO patrimonio dell’umanità.

La porta Blu

Uno dei simboli della parte più antica della città e la cosiddetta Porta Blu, punto di accesso al centro storico della città. Interamente decorata da un mosaico di pietre azzurre e blu, e deve proprio a questa caratteristica il suo nome.

La porta Blu

Università e Moschea Kairaouyine

Questi due edifici si trovano l’uno accanto all’altro, e la loro costruzione è antichissima, oltre ad essere l’opera di numerose modifiche apportate dai vari sultani. Entrambe sono molto decorate e meravigliose, peccato solo che l’ingresso sia vietato ai non musulmani! In ogni caso le porte sono spesso aperte, così che non sarà difficile dare una sbirciatina. Noi ci siamo imbattuti in un ragazzo gentilissimo, che per pochi euro ci ha condotto sulla terrazza di un vicino negozio di tappeti, dal quale poter ammirare l’università e la mosche dall’alto.

Mandrasa Bou Inania

Si tratta di una delle scuole coraniche più importante, e vi imbatterete in lei quasi per caso, passeggiando per le vie del bazar. La sua struttura in legno e marmo è davvero meravigliosa!

Tannerie

Si sentono molti pareri riguardo le concerie di pelle di Fes. C’è chi dice che l’odore sia nauseante, che sia impossibile restare lì. Noi abbiamo trovato la visita alle tannerie molto interessante. Gli uomini lavorano duramente, ma ci hanno tutti rivolto un sorriso gentile mentre passeggiavamo con la nostra guida che ci spiegava passo per passo, il processo di lavorazione e colorazione della pelle. Inoltre non c’è nulla da dire, la vista dall’alto della tannerie è molto suggestiva!

Nei pressi delle tannerie ci sono molti ragazzi che si offrono di fare da guida. Chiedono sempre pochi euro, ed è interessante farsi accompagnare e spiegare qualcosa riguardo questo lavoro così importante per gli abitanti della città. Noi abbiamo visitato Fes ad Ottobre, la temperatura era gradevole e forse per questa ragione non abbiamo trovato gli odori della tannerie particolarmente fastidiosi. Se visitate la città in altri periodi però, spesso vengono consegnate dalle guide delle foglioline di menta, da tenere sotto il naso per rendere la visita più piacevole ai turisti!


Tombe Merindi

Si tratta dell’antica necropoli della città. Oggi purtroppo non ne resta molto e la zona si trova in rovina, tuttavia può essere interessante una visita soprattutto per la vista che permette di godere sulla città!

Insomma Fez è una città che va vista ed assaporata sotto ogni aspetto. Per rendere la vostra visita più completa non potete non assaggiare le specialità del luogo. Noi vi consigliamo una visita al The ruined Garden, un ristorantino locale molto carino, con cibo squisito e prezzi ottimi.

Se volete saperne di più potete guardare le stories in evidenza su Instagram, e farci tutte le domande che volete!

Welcome Trouble,

Francy & Ste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close