Profumo di Natale a Verona

Verona è una splendida cittadina, ma quando si avvicina il periodo natalizio, le sue strade si tingono di una luce nuova, un’atmosfera quasi magica che con bancherelle e mille profumi pervade l’intera città.

Abbiamo raggiunto Verona in treno, una mattina di inizio Dicembre, l’aria era fredda e pungente ma la giornata era limpida. Subito ci siamo incamminati verso il centro, partendo dalla stazione di Porta Nuova raggiungendo così in seguito la celebre Arena, intorno alla quale nel periodo natalizio viene installata un’enorme stella cometa e numerose bancherelle di Natale. L’ingresso all’Anfiteatro Arena ha un costo di 10 euro per gli adulti, ad eccezione della prima domenica del mese in cui si può  visitare l’arena al costo di un euro. La costruzione dell’Arena risale al I secolo d.C ed è stata costruita per accogliere spettacoli di vario tipo, tutt’oggi è sede di numerosi concerti ed eventi.

 

IMG_0103.JPG
Arena di Verona

 

 

Nei pressi dell’Arena troviamo il municipio e la Piazza Brà, contornata da numerosi locali e ristoranti. Da qui abbiamo imboccato Via Giuseppe Mazzini, una delle principali vie dello shopping della città. Questa via permette di spostarsi facilmente da Piazza Brà sino a Piazza delle Erbe. Quest’ultima è una delle più famose Piazze di Verona, sorge sull’antico foro romano e durante i secoli fu spesso punto di incontro per commercianti e sede di mercati. Anche qui troviamo mercatini di natale, numerose bancherelle che offrono vin brulè e souvenir della città.

 

IMG_0075.JPG
Piazza Brà, Verona

 

Attraversando l’arco della Costa, abbiamo lasciato alle nostre spalle Piazza delle Erbe e abbiamo raggiunto Piazza dei Signori. Anche qui durante il periodo natalizio vengono installate numerose bancherelle. Noi ne abbiamo approfittato per un veloce pranzo a base di hot-dog bavaresi, e non ci siamo lasciati sfuggire la casetta bavarese allestita al centro della piazza in cui potete trovare addobbi di Natale di ogni tipo. Tra le due piazze si trova il famoso Palazzo della Ragione, anche questo ricoperto da bancherelle. Il Palazzo è sede della galleria d’Arte Moderna della città ed ospita mostre periodiche. Qui si trova la Torre di Lamberti, una lunga scalinata vi porterà sino alla cima (anche se vi è la possibilità di prendere l’ascensore aggiungendo un euro al biglietto di ingresso) dove potrete godere di una bellissima vista sulla città ed in particolare sulle piazze principali. Dietro Piazza dei Signori si trova la piccola chiesa di Santa Maria Antica, insieme alle tombe in stile gotico della dinastia degli Scaligeri.

Tornando su Piazza delle Erbe è possibile raggiungere facilmente un altro importante simbolo della città di Verona: la casa di Giulietta. Qui abitò Giulietta Capuleti, sul cancello di ingresso troviamo lo stemma della famiglia. Entrando nel cortile troviamo il balcone dal quale, secondo la celebre opera di Shakespeare, la giovane fanciulla si affacciava per parlare con il suo Romeo. Sotto il balcone si trova una statua in Bronzo che raffigura Giulietta. Innamorati da tutto il mondo giungono in questo luogo romantico per giurarsi amore eterno attraverso scritte e lucchetti appesi nel cortile della casa. Il luogo è sempre molto affollato.

 

25530383_1309824479163167_1667798650_o.jpg
Balcone della casa di Giulietta

 

img_0124.jpg
Muro con i lucchetti, casa di Giulietta

 

 

 

In seguito ci siamo avviati verso il fiume, costeggiando le sue rive fino a raggiungere il Ponte Pietra. L’Adige taglia a metà la città di Verona ed è attraversato da numerosissimi ponti ma i più famosi sono il Ponte Scaligero ed il Ponte Pietra. Proprio quest’ultimo è stato ricostruito più volte nel corso degli anni, in seguito a crolli dovuti alle piene del fiume e ai bombardamenti da parte dei nazisti. Il Ponte Scaligero invece è integrato alla fortezza di Castel Vecchio e rappresentava la via di fuga del Signore di Verona in caso di attacco.

 

25577342_1309824282496520_1042710988_o
Ponte Pietra, Verona

Dopo aver attraversato il fiume, ci siamo diretti verso Castel San Pietro, uno dei punti panoramici di Verona. Salita e discesa in funicolare costano solo 2 euro, anche se potete sempre decidere di salire a piedi. L’ora consigliata per visitare questo punto panoramico è al tramonto, quando la luce che illumina la città è davvero suggestiva. Dalla cima si ha una vista sul teatro romano sottostante e su tutta la città. Un secondo punto panoramico è il Santuario della Madonna di Lourdes, che si trova ancora più in alto rispetto a Castel San Pietro ed offre bellissimi percorsi panoramici per raggiungere la piccola cappella del santuario.

 

 

 

25593208_1309824092496539_2137756627_o.jpg
Castel San Pietro, Verona

 

 

Ritornando verso sera nel centro storico abbiamo fatto una breve sosta per ammirare il Duomo di Verona e l’intero complesso. Si trova nella zona medioevale non lontano dal Ponte Pietra.

Con l’arrivo della sera la città si tinge di nuovi colori e si illumina di una luce diversa, forse ancora più bella.  Verona è considerata da molti come la città dell’amore, infatti fa da sfondo ad una delle più travagliate storie di amore e passione conosciute al mondo. Richiamati dall’amore incancellabile tra Romeo e Giulietta, migliaia di turisti visitano Verona ogni anno, e nessuno ne resta deluso. Sia che non ci siate mai stati, sia che l’abbiate visitata in altre stagioni vi consigliamo di farci un salto.

Buon viaggio e

Welcome Troubles

Ste e Francy

 

 

Annunci